Prevenzione della corruzione
Home Amministrazione Trasparente

Prevenzione della corruzione

Riferimento normativo: Art. 43 c. 1 D.Lgs 33/2013 - delibera CIVIT n. 105/2010 e n. 2/2012 - Art. 1 c. 14 L. 190/2012 - Art. 18 c. 5 D.Lgs 39/2013

 

 

WHISTLEBLOWING

L’articolo 54-bis del D.lgs n. 165/2001 (Tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti) prevede che:“

1. Fuori dei casi di responsabilità a titolo di calunnia o diffamazione, ovvero per lo stesso titolo a i sensi dell’articolo 2043 del codice civile, il pubblico dipendente che denuncia all’autorità giudiziaria o alla Corte dei conti, ovvero riferisce al proprio superiore gerarchico condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, non può essere sanzionato, licenziato o sottoposto ad una misura discriminatoria, diretta o indiretta, avente effetti sulle condizioni di lavoro per motivi collegati direttamente o indirettamente alla denuncia.

2. Nell’ambito del procedimento disciplinare, l’identità del segnalante non può essere rivelata, senza il suo consenso, sempre che la contestazione dell’addebito disciplinare sia fondata su accertamenti distinti e ulteriori rispetto alla segnalazione. Qualora la contestazione sia fondata, in tutto o in parte, sulla segnalazione, l’identità può essere rivelata ove la sua conoscenza sia assolutamente indispensabile per la difesa dell’incolpato.

3. L’adozione di misure discriminatorie è segnalata al Dipartimento della funzione pubblica, per i provvedimenti di competenza, dall’interessato o dal le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative nell’amministrazione nella quale le stesse sono state poste in essere.

4. La denuncia è sottratta all’accesso previsto dagli articoli 22 e seguenti della legge 7 agosto 1990, n.241, e successive modificazioni” Il whistleblower è colui il quale testimonia un illecito o un’irregolarità durante lo svolgimento delle E proprie mansioni lavorative e decide di segnalarlo a un soggetto che possa agire efficacemente al riguardo.

Il whistleblowing consiste nelle attività di regolamentazione delle procedure volte a incentivare e proteggere tali segnalazioni. Vengono considerate rilevanti le segnalazioni che riguardano oggettivi comportamenti, rischi, reati o irregolarità a danno dell’interesse dell’Ente (e non quelle relative a soggettive lamentele personali). La segnalazione si configura essenzialmente come uno strumento preventivo dal momento che la sua funzione primaria è quella di portare all’attenzione dell’organismo preposto i possibili rischi di illecito o negligenza di cui si è venuti a conoscenza.

 

 

Sistema dell’ANAC per la gestione delle segnalazioni di condotte illecite – Whistleblowing

 


 

ANTICORRUZIONE

Avviso di consultazione pubblica per la presentazione di osservazioni e/o proposte all’aggiornamento del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione 2020 -2022

Il Comune di Fiano Romano, nell'ambito delle iniziative e delle attività condotte in materia di trasparenza e degli interventi per la prevenzione e il contrasto della corruzione, su proposta del Responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), ai sensi dell’art. 1, comma 8 della Legge n. 190/2012 (Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione), deve approvare entro il prossimo mese di gennaio 2019 l’aggiornamento del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza (PTPCT) comprensivo anche di una sezione specifica sugli obblighi per la Trasparenza.

Per favorire il più ampio coinvolgimento e una maggiore partecipazione SI INVITANO i cittadini, le associazioni o altre forme di organizzazioni portatrici di interessi collettivi, a presentare eventuali proposte, osservazioni di modifica ed integrazione del Piano per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza 2020 - 2022.

Al fine di facilitare l’azione di compartecipazione, si evidenziano gli atti adottati dal Comune di Fiano Romano  presenti nel sito web istituzionale, sezione “Amministrazione trasparente”, sottosezione “Altri contenuti – Prevenzione della corruzione”:

Le proposte e le osservazioni (debitamente sottoscritte) dovranno essere indirizzate al Segretario Generale, Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza, mediante consegna a mano presso l’ufficio protocollo, posta certificata  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o servizio postale all’indirizzo Piazza Giacomo Matteotti n. 2 - Fiano Romano (RM) 00065  entro e non oltre le ore 12.00 del 30/01/2020.

Il Comune di Fiano Romano, in sede di predisposizione dell'aggiornamento del PTPCT 2020-2022 terrà conto degli eventuali contributi pervenuti e l'esito della consultazione sarà pubblicato sul sito internet dell'amministrazione e riportato in apposita sezione del PTPCT 2020-2022, con l'indicazione dei risultati generati da tale partecipazione.

Il Piano, di cui all’oggetto del presente avviso, dopo la sua approvazione da parte della Giunta Comunale, sarà pubblicato, in via permanente, sul sito istituzionale dell'Ente, nella sezione "Amministrazione Trasparente", sottosezione "Altri contenuti – Prevenzione della corruzione", alla libera visione di chiunque e aperto ai contributi che i soggetti interessati alla partecipazione vorranno far pervenire.

Si ringraziano tutti gli interessati per la collaborazione che vorranno prestare.

 

21/01/2020

 

 


 

2020

 

2019

 

 

2018

 

2017

2016

2015

2014

  • Atti di adeguamento a provvedimenti CIVIT
  • Atti di accertamento delle violazioni

 

 



 

 

 

Altri contenuti

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.